Sull'Associazione


 

 

 

 

 

 

 

La nascita dell'Associzione

 

L'A.V.O. (Associazione Volontari Ospedalieri), è stata costituita a Milano il 20 novembre 1975. E' un'iniziativa di volontariato, non lucrativa, di puro impegno sociale, aperta a tutti coloro, senza distinzione di condizioni sociali, razza, religione, che scelgono di dedicare gratuitamente il loro tempo libero al servizio degli ammalati degenti negli ospedali.

 

Lo scopo dell'A.V.O. è quello di assicurare la presenza amichevole, offrendo agli anziani e ai malati in ospedale, durante la loro degenza, calore umano, dialogo, aiuto per lottare contro la sofferenza, l'isolamento, la noia e sopperire alle piccole necessità, nelle quali non rientra nessuna prestazione medico-infermieristica. E' una presenza che integra e non si sostituisca a quelli che sono i compiti della struttura, in cui viene ad operare.

 

 

L'A.V.O. figlinese

 

L'A.V.O. inizia l'attività a Figline Valdarno nel giugno del 1995 presso la Casa di Riposo "L. Martelli", per poi dare la propria disponibilità anche presso l'Ospedale Serristori (1997) e l'R.S.A. San Romolo (o Casa dell'Argìa).

 

Da settembre 2008, dopo aver creato il catalogo, l'Associazione si sta impegnando, presso l'Ospedale Serristori, anche per mantenere attivo il nuovo servizio ospedaliero della Biblioteca, messa a disposizione di chiunque.

 

 

La presenza dell'A.V.O. in Italia

 

Sull'esempio di Milano, sono sorte, dal 1975, 220 associazioni A.V.O. che sono presenti nelle più importanti città italiane ed ormai in tutte le regioni. Complessivamente l'iniziativa A.V.O. può contare su una presenza di volontari di circa 30.000 unità.

 

AVO - Fremura
AVO - Fremura